Ultime Notizie
Home / AMMINISTRAZIONE / LA BANDIERA DI TROPPO
LA BANDIERA DI TROPPO
La bandiera della Catalogna esposta sulla facciata del Municipio (foto ANSA)

LA BANDIERA DI TROPPO

L’improvvida iniziativa del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, di esporre la bandiera della Catalogna ad un balcone di Palazzo San Giacomo è stata oggetto di una valanga di critiche spietate. Un’iniziativa inammissibile per diversi motivi:
– il signor De Magistris ormai da anni si occupa di tutto meno che dei problemi della città. La maggior parte del suo tempo la trascorre tra inaugurazioni, feste di piazza, cittadinanze onorarie inopportune concesse anche a terroristi come Ochalan, premiazioni, viaggi in Italia e all’estero (!!!), esternazioni di etica dubbia, incontri con il suo micropartito familiare, ecc.;
– il signor De Magistris parla “a nome di Napoli”: nessuno, neanche la sua elezione a sindaco, lo autorizza a esprimere opinioni del tutto PERSONALI anche a nome di chi non ne condivide una sola parola;
– il signor De Magistris autorizza l’esposizione di una bandiera in presunta violazione del DPR 121/2000, e in ogni caso in violazione di un legittimo principio di equità verso chi è rispettoso di qualsiasi Costituzione, e non solo di quella italiana.
Il colmo si è raggiunto con il comunicato stampa riportato qui sotto, dove il sindaco si pone in palese contraddizione con il governo della Repubblica Italiana, creando gravi difficoltà in tema di politica internazionale.

Il comunicato stampa del Gabinetto del sindaco

Alla luce di quanto avvenuto, Cittadinanza Attiva in difesa di Napoli (e in difesa dei diritti di chi non condivide certe “scelte” inopportune) ha inviato una PEC al Ministro degli Interni, al Prefetto di Napoli, all’Ambasciatore di Spagna ed al Console di Spagna in Napoli, e per conoscenza al sindaco stesso, denunciando il fatto. Qui di seguito riportiamo il testo.

URGENTE

AL SIG. MINISTRO DEGLI INTERNI
AL SIG. PREFETTO DI NAPOLI
AL SIG. AMBASCIATORE DI SPAGNA Mr. Francisco Javier Elorza Cavengt
AL SIG. CONSOLE DI SPAGNA IN NAPOLI
e, p.c.,
AL SIG. SINDACO DI NAPOLI

Con la presente, si porta a conoscenza delle SS.VV. che in data odierna è stata esposta su un balcone del Municipio di Napoli una bandiera della Catalogna.
Tale atto fa seguito a due “tweet” del sindaco di Napoli, pubblicati sul suo profilo, e cioè:
“Barcellona libera e autonoma! Solidarietà al popolo catalano in lotta, per i gravissimi arresti di matrice politica. Libertà e Potere al popolo” (pubblicato il 20 settembre 2017)
“La storia la fanno i Popoli non i Governi. Napoli è con il popolo catalano. Solidarietà a Barcellona. Attacchi il popolo uccidi la democrazia” (pubblicato il 1° ottobre 2017).
E’ per tanti cittadini inaccettabile che il sindaco di Napoli, sig. Luigi De Magistris, parli indebitamente a nome dell’intera città.
Ma è ancor più inaccettabile che esponga a sostegno la bandiera della Catalogna sul palazzo del governo amministrativo della città, peraltro in presunta violazione del DPR 121/2000.
Va precisato che analoga iniziativa, proposta dal partito della Lega Nord alla Regione Lombardia, è stata respinta.
Il sottoscritto pertanto chiede alle SS.VV., in nome proprio e per conto dell’Associazione che presiede, di pretendere, in ossequio alla Legge, l’immediata rimozione della suddetta bandiera da Palazzo San Giacomo, sede del Municipio di Napoli, con riguardo alla pluralità di opinioni e nel rispetto di chi ancora crede nei diritti e doveri costituzionali di qualunque Paese.
Con osservanza.

CITTADINANZA ATTIVA IN DIFESA DI NAPOLI
Il Presidente (Lucio Mauro)

Questo Articolo è stato visualizzato 1.853 volte

Inserisci un commento

Scroll To Top