Ultime Notizie
Home / SOMMARIO / La Partita di Pallone
La Partita di Pallone
Il deserto delle istituzioni

La Partita di Pallone

Sono lontani i tempi in cui Rita Pavone cantava ‘La partita di pallone’. Tempi in cui andare allo stadio era un privilegio e lo sport era disciplina e spettacolo.

Quello che è accaduto sabato all’Olimpico di Roma in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, è invece emblematico, non tanto di quanto il calcio sia divenuto troppo spesso teatro di  violenza, quanto della rappresentazione  di uno Stato debole e delegittimato da un uomo, tale Genny ‘a carogna, capo della tifoseria partenopea colpita nell’onore da un agguato fuori dallo stadio, il quale, con un semplice gesto, ha preso le redini della situazione ed ha evitato che la stessa degenerasse. Non il Questore, non il Capo dello Stato, ma lui, Genny!

Genny, nel suo orrore, ha sostituito lo Stato, ristabilendo l’ordine pubblico. Ed ora lo Stato vuole la sua testa per salvare se stesso dalla propria assenza.

Il problema tuttavia non è Genny ‘a carogna, e neanche i fischi all’inno nazionale. Queste sono solo metastasi di un cancro che ormai si è impiantato nell’animo e nella dignità di ogni italiano. Il vero tumore è lo Stato che ha abdicato dalla sua funzione sociale primaria di tutela dell’ordine pubblico e della salvaguardia dell’incolumità di ogni cittadino e che ha consentito alla camorra e al malaffare di riempire questo vuoto. Sabato, in diretta, tutti hanno potuto assistere alla disfatta dello stato di diritto italiano.

Paradossalmente Genny ‘a carogna ha svolto un ‘ruolo sociale’ consentendo, con una sola parola, che l’incontro si svolgesse senza disordini… Un’autorevolezza che fa orrore ma che dà tutta l’idea di quanto lo Stato sia assente. Uno Stato presente allo stadio in pompa magna, col Presidente del Consiglio, il Presidente del Senato, sindaci e alte cariche istituzionali, ma assente di autorevolezza e di credibilità.

I fischi non erano diretti all’inno nazionale… ma ad uno Stato assente eppure presente, ma senza spina dorsale… Il re e’ nudo!!

 

Questo Articolo è stato visualizzato 1.091 volte

Inserisci un commento

Scroll To Top